Il giurista Ugo Mattei, nel suo recente “Beni Comuni - Un Manifesto” teorizza infatti i beni 
                    comuni come riconquista di spazi pubblici, democratici, fondati sulla qualità dei rapporti e non sulla quantità dell’accumulo, 
                    merce declinabile solo in termini di un “esistere insieme” di tutti i cittadini. Nella prospettiva di promuovere un confronto con le Istituzioni e la proprietà Prelios-Pirelli, 
                    che a tutt’oggi non pare aver ancora presentato alcun progetto e sulle cui intenzioni né l’Amministrazione Comunale, né la 
                    Sovraintendenza alle Belle Arti si sono espresse, intendiamo proporre una giornata di “utilizzo culturale” della sala, un momento 
                    di forte richiamo che faccia riscoprire il luogo, chiuso da diversi anni, “abitandolo” con rappresentazioni ed interventi. Free Online Petition, Php, jquery, mySQL: alessandroboschini.it Ingresso Cinema Manzoni Cinema Manzoni, interno Cinema Manzoni, scorcio sala

Il Cinema Manzoni fu costruito nel 1947 al n. 40 dell’omonima via milanese. Fa parte di un complesso che comprende un atrio da 800 mq che lo collega al teatro sotterraneo, una galleria di negozi, un ristorante e un edificio per uffici. È stata la sala più prestigiosa ed elegante di Milano, progettata da Mario Cavallè (1895-1982, studiò a New York, costruì in tutta Europa 136 sale). Affrescata da Baragatti, Funi, Rossi, con sculture di Francesco Messina, Oliva, Fazzini e Gasperetti, Leone Lodi (raffigurante Apollo). Il grande schermo panoramico fu valorizzato da una programmazione che privilegiò i film spettacolari, gli eventi e le première. La sala, con pianta a forma di violino, 1.200 posti di velluto rosso, fu la prima in Italia e terza nel mondo a proiettare in Cinerama. Ha chiuso nel 2006.

(tratto da “Cinema a Milano” di Giuseppe Rausa, Willy Salveghi, Marco Ferrari)

Petizione On Line

Firma la petizione in difesa del Cinema Manzoni, dei luoghi della cultura e della memoria culturale, per opporti alla progressiva trasformazione della Città in luogo del solo consumismo della merce.

nome
cognome
email
città
professione
ente/associazione
telefono
Numero totale di adesioni: 1311

ultime firme:

Rooberta Cerciená
Luca Barzaghi
Enrico Delitala
Maya Alice Ziglio
Giordano Pipoli
Giovanni Rolla
mattia solari

sito realizzato da: Alessandro Boschini

Cambio euro online convertitore portale italiano di adio recording